FORESTERIA

La foresta si sviluppa da sola. Tuttavia, senza l’intervento dell’uomo, non sarebbe in grado di produrre legno sufficiente, in termini di quantità e di qualità, per rispondere alle esigenze della società, continuando comunque a svilupparsi.

Dal 2009 la Tonnellerie Saury fa parte del gruppo Charlois; le origini di questa famiglia risalgono al XVII nella foresta des Bertranges, con Jacques Charlois, taglialegna specializzato nella creazione di assi. Da 14 generazioni l’azienda partecipa alla valorizzazione di una meravigliosa foresta che ospita i migliori esemplari di rovere di Francia ed è specializzata nella selezione del rovere e nella fabbricazione e stagionatura naturale delle assi nel rispetto delle buone pratiche dell’attività di sfruttamento delle foreste.

La foresta si sviluppa da sola. Tuttavia, senza l’intervento dell’uomo, non sarebbe in grado di produrre legno sufficiente, in termini di quantità e di qualità, per rispondere alle esigenze della società, continuando comunque a svilupparsi.

Lo sfruttamento delle foreste è l’insieme delle scienze, delle arti e delle attività che si occupano della conservazione, dello sfruttamento razionale, della gestione e della creazione di foreste. Sotto l’egida del proprietario e/o dell’esperto in questo ambito, comprende varie operazioni di silvicoltura nel rispetto di un piano di gestione elaborato in base ai tipi di alberi da favorire e del tipo di rinnovo. Il piano di gestione è la garanzia della sostenibilità della foresta, del suo corretto sviluppo e del rispetto della biodiversità.

La gestione delle foreste è regolamentata da un quadro normativo complesso (codice rurale, codice forestale, codice dell’ambiente, codice dell’urbanistica, ecc.) e dal rispetto delle buone pratiche dell’attività di sfruttamento delle foreste, a cui il gruppo Charlois aderisce da molti anni. Comprende la tutela della biodiversità, la tutela del suolo, della qualità dell’acqua e delle zone umide, la protezione contro i rischi di inquinamento, la protezione degli alberi non destinati all’utilizzo, la tutela delle piantule naturali e delle giovani piante, la protezione dagli incendi, il rispetto degli altri utenti della foresta e il rispetto del patrimonio culturale.

La qualità del rovere francese per assi è preziosa e rara e necessita di una gestione della foresta che dura secoli.
È per questo motivo che, nell’attività di sfruttamento delle foreste, tutte le decisioni devono prevedere le necessità future e l’impatto del cambiamento climatico per assicurare il corretto sviluppo della foresta e la sua rigenerazione.

Per questo l’ONF e i proprietari di foreste private seguono piani di gestione definiti per un arco temporale di diversi decenni.

GLI ACQUISTI DI ROVERE

Dopo più di 150 anni, i roveri per assi sono pronti per essere messi in vendita, rispettando diverse fasi:

01 - Martellatura

01 - Martellatura

Nella foresta, i roveri da prelevare sono contrassegnati dall’ONF o da un esperto secondo il piano di gestione definito specificamente per quella foresta.

02 - Valutazione

02 - Valutazione

I buyer del gruppo Charlois eseguono una valutazione in loco di ogni albero contrassegnato e messo in vendita.

03 - Vendite al miglior offerente

03 - Vendite al miglior offerente

Gli acquisti di legno possono essere conclusi direttamente con il venditore o in occasione di vendite al miglior offerente che radunano tutti i potenziali acquirenti. Durante le vendite al miglior offerente viene offerto ogni gruppo di alberi contrassegnati di una stessa parcella. I buyer dichiarano le loro valutazioni e l’offerta più alta viene accettata.

04 - Ritiro degli alberi

04 - Ritiro degli alberi

Gli alberi acquistati in loco dal gruppo Charlois vengono ritirati nei 12 mesi successivi alla vendita (secondo il piano di gestione sostenibile) nel rispetto delle buone pratiche dell’attività di sfruttamento delle foreste e dei regolamenti specifici di ogni parcella. Vengono poi trasportati fino alle merranderie, cioè gli stabilimenti di lavorazione delle assi, del gruppo.

01

MARTELLATURA

Nella foresta, i roveri da prelevare sono contrassegnati dall’ONF o da un esperto secondo il piano di gestione definito specificamente per quella foresta.

02

VALUTAZIONE

I buyer del gruppo Charlois eseguono una valutazione in loco di ogni albero contrassegnato e messo in vendita.

03

VENDITE AL MIGLIOR OFFERENTE

Gli acquisti di legno possono essere conclusi direttamente con il venditore o in occasione di vendite al miglior offerente che radunano tutti i potenziali acquirenti.

Durante le vendite al miglior offerente viene offerto ogni gruppo di alberi contrassegnati di una stessa parcella. I buyer dichiarano le loro valutazioni e l’offerta più alta viene accettata.

04

RITIRO DEGLI ALBERI

Gli alberi acquistati in loco dal gruppo Charlois vengono ritirati nei 12 mesi successivi alla vendita (secondo il piano di gestione sostenibile) nel rispetto delle buone pratiche dell’attività di sfruttamento delle foreste e dei regolamenti specifici di ogni parcella. Vengono poi trasportati fino alle merranderie, cioè gli stabilimenti di lavorazione delle assi, del gruppo.

Siete interessati ai nostri prodotti?